Luglio 5, 2020

Viaggio nella storia del Gonnos – gli anni ’60

Continua il viaggio attraverso le stagioni calcistiche della squadra più rappresentativa del nostro paese. In questo capitolo, un sunto sportivo degli anni ’60.

Stagione 1960-61

Il Gonnosfanadiga è rifondato come Società Sportiva, nel mese di settembre del 1960. Contestualmente è affiliato alla FIGC e iscritto al campionato di seconda categoria. Il girone di assegnazione è il B, composto anche da…
Bacu Abis, Carloforte B, Domusnovas, Sant’Antioco B, San Giovanni in Miniere (di Domusnovas?), Santa Barbara (di Iglesias), Sguotti (di Carbonia) e Villacidro.
L’entusiasmo attorno alla nuova iniziativa è tanto; la neonata società indice anche la campagna abbonamenti, della quale offre testimonianza la sottostante immagine:

(immagine collezione G.Meloni)
L’inizio della nuova era del calcio dilettantistico a Gonnosfanadiga non è proprio fulminante. Il Gonnos perde infatti le prime due partite di campionato, e per festeggiare la prima vittoria occorre attendere la terza giornata, disputata il 2 dicembre del 1960…

  • GONNOSFANADIGA – Domusnovas 2-1 (leggi qui)

Alla sesta giornata arriva la seconda vittoria, contro la capolista del torneo…

  • GONNOSFANADIGA – Carloforte B 4-3

Poi, dopo altre due giornate d’attesa, nelle quali i gonnesi ottengono altrettanti pareggi…

  • San Giovanni Miniera – GONNOSFANADIGA 3-3
  • Sguotti – GONNOSFANADIGA 3-3

…e la nuova capolista a cedere al Gonnos…

  • GONNOSFANADIGA – Sant’Antioco B 5-1

La squadra, insomma, sta compiendo una clamorosa rimonta…
…che si completa il turno successivo…

  • GONNOSFANADIGA – Santa Barbara 1-0

…con una nuova vittoria che catapulta i gonnesi in testa alla classifica.
Le due sconfitte che seguono, ridimensionano poi, però, le ambizioni.
Nel prosieguo del torneo saranno solo due le vittorie, con San Giovanni e Villacidro, a fronte di tre sconfitte, che restituiscono una classifica comunque dignitosa.
Questa è la graduatoria (quasi) finale:

fonte: “l’unione sarda” (immagine collezione M.Fadda)
Per la precisione, quella riprodotta non è la classifica definitiva; si aggiornerà più avanti una volta disputati i recuperi.
La fonte dei dati è il blog “Calcio d’altri tempi“.

***

Quella che segue è la squadra del Gonnosfanadiga schierata prima di una partita…

In piedi: Peppino Collu (presidente), Ollargiu, Marongiu, Di Liberto, Atzei, Figus, Vacca, R. Uccheddu (allenatore), Accosciati: Piras S., Piras G, Marras, Concas, Mocci. (foto collezione M.Fadda)
Della stessa stagione si dispone anche di un’altra immagine…

In piedi: Peppino Collu (presidente), Paolo Figus,? Di Martino, Salvatore Pirastu, ? Loriga, Silvano Vacca, Giovanni Zucca, Antonio Camboni (dirigente); accosciati: ? Usai, Giovanni Piras, Pasqualino Diana, Antonello Zucca, Emilio Concas, Paolo Garau. Fonte didascalia: libro “75 anni di calcio a Gonnosfanadiga”. (foto collezione M.Putzolu)

Stagione 1961-62

Nella tarda estate del 1961 il Gonnosfanadiga si accinge a disputare il secondo campionato di seconda categoria. Il girone di assegnazione è il C, composto anche da…
Arbus, Furtei, Folgore (di Serramanna), Gialeto (di Serramanna), Mandas, Nuragica (di Barumini?), Sanluri e Villacidro.
I gonnesi disputano un signor torneo e si classificano al secondo posto:

(trascrizione F.Pes)
Tra i vari risultati ottenuti, sono stati reperiti i seguenti:

  • GONNOSFANADIGA – Arbus 4-4 / 3-1
  • GONNOSFANADIGA – Villacidro 7-2 / 5-0
  • GONNOSFANADIGA – Gialeto 0-0 / 1-2
  • GONNOSFANADIGA – Furtei 1-0 / ?-?
  • GONNOSFANADIGA – Folgore 2-1 / ?-?
  • GONNOSFANADIGA – Nuragica 10-0 / ?-?

Della stagione 1961-62 è disponibile un immagine…

In piedi: Riccardo Uccheddu (allenatore), ? Diliberto, Silvano Vacca, ? Atzei, Adriano Marongiu, Giovanni Ollargiu; accosciati: Salvatore Mocci, Augusto Contu, Emilio Concas, Luciano Marras, Salvatore Piras, Paolo Figus. Fonte didascalia: libro “75 anni di calcio a Gonnosfanadiga”. (foto collezione M.Putzolu)

Stagione 1962-63

Migliorare il risultato conseguito l’anno prima significherebbe vincere il torneo. E il Gonnosfanadiga che disputa la seconda categoria nel 1962-63 riesce in questa impresa. Il raggruppamento C è composto anche da…
Marrubiu, Pabillonis, San Gavino, Sanluri, Santa Barbara (di Iglesias), Sardara, Vallermosa, Villacidro e Uras.
A una giornata dal termine del torneo i gonnesi sono già irraggiungibili per tutti, dopo una vittoria corsara

  • Vallermosa – GONNOSFANADIGA 0-2

cui si riferisce l’immagine qui appresso.

fonte: archivio digitale de “l’unione sarda” (MEM Cagliari)
Il Gonnos vincerà poi anche l’ultima partita. Quella che segue è la classifica finale delineatasi dopo al termine del campionato, al netto dei recuperi, peraltro ininfluenti:

(trascrizione F.Pes)
Il Gonnos acquisisce così il diritto di spareggiare per la promozione, dove affronta le vincenti dei gironi A e B, Pro Milan (di ???) e Villaggio Milan (di Decimoputzu)

  • Villaggio Milan – GONNOSFANADIGA
  • GONNOSFANADIGA – Pro Milan 1-1 *
  • GONNOSFANADIGA – Villaggio Milan
  • Pro Milan – GONNOSFANADIGA

fonte: archivio digitale de “l’unione sarda” (MEM Cagliari)quotidiano del 12/05/1963
Il risultato di questo minigirone di spareggio è però purtroppo negativo e i gonnesi ripongono i sogni di gloria nel cassetto.
L’immagine che segue fotografa una formazione schierata dell’epoca…

In piedi: Antonio Camboni (dirigente), Peppino Collu (presidente), Silvano Vacca, Luciano Marras, ? Cabras, Adriano Marongiu, Giovanni Piras, Antonello Zucca, Giovanni Zucca, Riccardo Uccheddu (allenatore), Cesello Melis; accosciati: P.Garau, ? Tedde, Emilio Concas, ? Marras, ? Caturano. Fonte didascalia: libro “75 anni di calcio a Gonnosfanadiga”. (foto collezione M.Putzolu)

Stagione 1963-64

Il Gonnosfanadiga, confermato in seconda categoria, ritenta nella stagione 1963-64 l’assalto alla promozione, rinfrancato dall’escalation delle due ultime annate, concluse con un secondo ed un primo posto. Il girone di militanza è il C, composto anche da…
Folgore (di Serramanna), Furtei, Freccia Verde (di ???), Gialeto B (di Serramanna), Sanluri, Santa Barbara (di ???) e Vallermosa.
Anche il pubblico è coinvolto dall’entusiasmo. La società promuove e attua sempre la campagna abbonamenti, e le adesioni sono numerose, come dimostra il numero di tessera rilevabile dall’immagine allegata.

(immagine collezione E.Tidu)
La squadra che disputa la quarta stagione consecutiva in seconda è molto competitiva, e rispetta le aspettative, come dimostra l’imbattibilità conservata sicuramente fino alla penultima giornata.
Poi…
Poi, il 16 febbraio del 1964, il Gonnos primo in classifica rende visita al Santa Barbara. L’avversaria non ha più nulla da chiedere al torneo. Ad insidiare il Gonnosfanadiga c’è solo la Folgore, altresì imbattuta.
Purtroppo la trasferta è nefasta…

  • S.Barbara – GONNOSFANADIGA 3-2

…e la squadra, raggiunta in testa, vede frustrata la possibilità di accedere agli spareggi, come testimonia il ritaglio di carta stampata che segue (cliccandoci sopra, l’immagine si amplia)

fonte: archivio digitale de “l’unione sarda” (MEM Cagliari)quotidiano del 22/02/1964
L’immagine che segue rendiconta la classifica finale*

fonte: archivio digitale de “l’unione sarda” (MEM Cagliari)quotidiano del 22/02/1964
(*Ndr: in realtà leggendo la classifica pare esserci un errore – 8v/5n/1s determinano 21 punti anzichè 23 – tuttavia l’eventuale imprecisione, se confermata, non cambierebbe la sostanza; peraltro, è opportuno precisare che per diversi testimoni dell’epoca, il Gonnosfanadiga quell’anno ottenne invece la promozione sul campo, risultato che non è tuttavia emerso dai documenti recuperati dalle ricerche effettuate).

In ogni caso, l’anno successivo la squadra non si iscrive al campionato e la società chiude i battenti.

Un altro risultato, tra i pochissimi recuperati, rivela un pareggio…

  • GONNOSFANADIGA – Gialeto B 1-1

Il Gonnos passò in vantaggio col proprio capitano Zucca nel primo tempo, su calcio di rigore, e subì il pareggio nella ripresa, quando, sul finire, rischiò anche di perdere.

Contenuti gentilmente messi a disposizione da Fabrizio Pes, autore di ricerche svolte di propria iniziativa, dedicate alla squadra di calcio più rappresentativa di Gonnosfanadiga e già pubblicate a suo tempo sul sito ufficiale dell’USD Gonnosfanadiga

Commenti

Commenta con Facebook