Per amore

Sopra il mobile della cucina
c'è ancora un avanzo di “semini”
orfani della tua minestra.
Mentre un bastone abbandonato
riposa sotto la finestra.
Sopra il letto, i cuscini. ...

Guardandoli ho sentito sulla pelle
i brividi per la tua assenza.
Nel silenzio irreale
ho rivissuto la tua sofferenza
l’attimo della tua partenza.
In ogni angolo di quelle mura
ho percepito la tua presenza
ho udito la tua voce, il tuo canto.
Ho sfidato il mio dolore
senza più paura, né pianto.
Ho visto il tuo sguardo
e i tuoi gesti d’amore.
In un soffio si è spenta la rabbia
e dal mio viso
come al vento un castello di sabbia
è svanito il marasma
lasciando dipinto un sorriso.
Ho perdonato le offese
cancellato il rancore
dissipato dalla mente la nebbia.
L’ho fatto per amore
e ti ho subito ritrovato
nel profondo del mio cuore.
Marisa Fenu

Commenti