Polisportiva Primavera - DTower Dolianova 71 - 49

Sembra inarrestabile il cammino della Polisportiva Basket Primavera nel campionato di Prima Divisione di Pallacanestro. In questo che ormai pare sia diventato il campionato delle meraviglie per la compagine guidata dal coach Cannas, la Primavera è stata capace di togliersi un’altra splendida soddisfazione, permettendosi il lusso di sconfiggere, con uno scarto finale di ben 22 punti, il DTower Dolianova Basket, squadra campione...
in carica  e diretta concorrente per l’accesso ai play off.
C’è il pubblico delle grandi occasioni al “PalaKennedy”, attirato al palazzetto dal profumo di alta classifica e dalla speranza di poter rivedere anche a Gonnos un basket di buon livello dopo un buco generazionale che dura ormai da parecchi anni. E la Polisportiva Primavera decide di non deludere le aspettative dei propri tifosi, deliziandoli con una prestazione caparbia contro una squadra temibile e tra le più forti del campionato. Lo starting five mandato in campo dal Mister Cannas, composto da Ruggeri, Aru S., Vaccargiu F., Vaccargiu V. e Masuri, mette subito in difficoltà la squadra ospite, infilando, già dai primi minuti di gioco, un parziale di 12 a 2 che chiarisce, se mai ce ne fosse stato bisogno, quali sono le loro reali intenzioni della serata. I ragazzi del DTower però non si spaventano di certo: dopo il timeout chiesto dal coach Scioni, ordinano le idee e iniziano una tenace rimonta riportandosi sotto nel punteggio grazie a un parziale di 10 a 0. La formazione del Medio Campidano sembra un po’ in bambola e smette praticamente di giocare: le iniziative individuali prendono il posto del gioco corale visto poco prima, e con l'aggiunta di un pizzico di nervosismo la squadra di casa sbanda pericolosamente chiudendo la frazione di gioco con un risicato vantaggio di + 3 (15 a 12) e con il DTower in piena “remuntada”.
Non cambia la musica nelle fasi iniziali del secondo quarto. La squadra del Parteolla riesce a far girare di più il pallone e grazie alle incursioni del numero 16  Piredda  e del numero 7 Lai, completa la rincorsa sugli avversari andando addirittura in un vantaggio con uno scarto massimo di +7. Gli ospiti danno così l’impressione di poter prendere il largo con un discreta facilità, ma quando le cose sembrano essersi messe male, la compagine di casa tira fuori il carattere ricominciando a macinare gioco. Le sostituzioni fatte dal Mister Cannas fin dal primo tempo, iniziano a dare i primi frutti. In difesa Manias, subentrato al posto di uno stanco Vaccargiu F., prende possesso della propria area contenendo abilmente le penetrazioni avversarie, mentre in attacco Piras, subentrato a un Masuri ancora convalescente per un infortunio al ginocchio, si dimostra più produttivo sotto canestro sia in fase realizzativa che a rimbalzo. Grazie ai canestri di Vaccargiu V. e Ruggeri, la partita torna inaspettatamente su binari dell’equilibrio, con la Polisportiva Primavera che, sul finale di tempo, riesce ad andare al riposo con un vantaggio di +5 (32 a 27).
Al ritorno dagli spogliatoi il DTower non riesce a invertire a proprio favore la rotta di una gara che sembrava poter fare sua. In attacco le giocate del numero 7 Lai, indubbiamente il più pericoloso dei suoi, si infrangono tutte sul muro difensivo avversario, tant’è che il mister Scioni a metà del tempo decide di cambiarlo per farlo rifiatare; mentre in difesa la scelta di utilizzare, per ampi sprazzi di partita, la zone press sui portatori di palla, non è stata all'altezza di imbavagliare le sfuriate avversarie. La Polisportiva Primavera allunga e dopo essere stata in vantaggio anche di +15 chiude il terzo quarto con il punteggio di 52 a 40.
Partita chiusa? Si! Nell’ultimo parziale i ragazzi di Dolianova tentano un disperato tentativo di rimonta, ma senza produrre effetti. Le energie spese nei precedenti 10 minuti di gioco si fanno sentire, e ben presto anche lo sconforto psicologico prende il sopravvento. I ragazzi biancoverdi (oggi in tenuta gialla) possono quindi capitalizzare tranquillamente il proprio vantaggio chiudendo l’incontro con il punteggio inesorabile di 71 a 49.
I tabellini della serata evidenziano, per il DTower, le belle prestazioni dei già citati Lai (18 punti finali) e Piredda (11). Mentre in casa gonnese segnaliamo i 28 punti dell’incontenibile Vaccargiu V., i 15 di Ruggeri e i 9 di Aru S, realizzati con 3 triple.
Giovedì 14 febbraio altra sfida impegnativa in quel di Pirri contro il Beta, nella prima giornata di ritorno. Nel girone di andata i cagliaritani sono stati la squadra che, in casa, ha messo più pressione a Masuri e compagni, con la loro velocità e la difesa a uomo molto stretta. 
Giocare in casa loro non sarà facile. Ma noi speriamo sempre che possa essere ancora una volta “FantaPrimavera”.

Commenti