Premiazioni del concorso "Su bixianu de Paschiscedda"

Sono stati resi noti la settimana scorsa i vincitori del concorso "Su bixianu de Paschixedda" bandito dall'amministrazine conmunale di Gonnosfanadiga e destinato a tutti coloro i quali, con mezzi propri e in pieno spirito di collaborazione, hanno abbellito gli spazi pubblici del proprio vicinato con addobbi natalizi. Parecchie le opere realizzate, in gran parte presepi, che hanno abbellito i vari rioni del paese e hanno visto la partecipazione di tante persone dello stesso "quartiere",...
le quali con pochi mezzi ma, con tanto ingengno, hanno realizzato delle vere opere d'arte distribuite lungo tutto il perimetro cittadino. Difficile il lavoro della commissione, la quale si è trovata a dover scegliere il vincitore fra manufatti di ottima fattura, con ognuno una propria storia e un proprio stile degni di nota. Alla fine è stato deciso di asssegnare il primo classificato al lavoro di Elisabetta Casti (via Santa Severa), a cui va la pergamena ricordo, e di assegnare 2 premi speciali uno a Luisa Melis (via Nazionale), "per l'originalità e la cura costante dell'are pubblica", uno a Matteo Meloni (Borgo Masongius), la cui opera è stata trafugata diverse volte, "perchè lo spirito del Natale va oltre l'insensatezza e la bassezza di pochi".
Nel sito del comune di Gonnosfanadiga (www.comune.gonnosfanadiga.ca.it) potrete trovare un grazioso video con le foto di tutte le opere realizzate (anche quelle per le quali non è stata fatta domanda di partecipazione al concorso) e in cui è stata inserita anche una splendida preghiera di Madre Teresa di Calcutta sul vero significato del Natale, che riportiamo qui di seguito nella versione completa.
Un grazie a tutti i gonnesi e "attrus'annu cun salludi".

E’ Natale ogni volta
che sorridi a un fratello
e gli tendi la mano.

E’ Natale ogni volta
che rimani in silenzio
per ascoltare l’altro.

E’ Natale ogni volta
che non accetti quei principi
che relegano gli oppressi
ai margini della società.

E’ Natale ogni volta
che speri con quelli che disperano
nella povertà fisica e spirituale.

E’ Natale ogni volta
che riconosci con umiltà
i tuoi limiti e la tua debolezza.

E’ Natale ogni volta
che permetti al Signore
di rinascere per donarlo agli altri. (Madre Teresa di Calcutta)

Commenti