PiratesAccademy Sestu - Polisportiva Primavera Basket 46 - 61

La Polisportiva Primavera Basket cala il poker. Nel campionato di Prima Divisione Maschile di pallacanestro, la squadra guidata dal Coach Cannas colleziona la quarta vittoria consecutiva nelle quattro gare finora disputate. A farne le spese questa volta è stata la squadra dei PiratesAcccademy di Sestu, sconfitta sul parquet di casa col punteggio di 61 a 46. Una partita senza storia, che i ragazzi della Primavera hanno condotto...
dall’inizio alla fine, imponendo il proprio gioco e non subendo mai il ritorno degli avversari. Una vittoria di squadra, ben messa in campo dal Mister Cannas, e in cui ogni elemento è stato in grado di svolgere egregiamente il compito a lui assegnato. Largo inoltre il contributo fornita dalla panchina, tra cui citiamo, per tutti, il numero 20 Serru M. (entrato al posto di uno stanco Masuri) il quale, seppur con qualche imprecisione in fase offensiva, nel reparto arretrato è stato abile nel contenere gli attacchi che provenivano nella sua parte.
Dal canto loro, i ragazzi di Sestu, primi in classifica e capaci finora sia di battere il Dtower Dolianova (vincitori del campionato dell’anno scorso) che di espugnare il difficilissimo campo del Villaputzu, non si sono dimostrati all’altezza delle aspettative: sono apparsi spesso troppo leggeri in difesa e privi di idee in attacco, con il solo numero 13 Calvo M. in grado di impensierire seriamente la retroguardia avversaria. Non sono praticamente mai riusciti a contenere le sgroppate degli avversari, indubbiamente più preparati atleticamente, mentre in attacco hanno sempre e soltanto scaricato il pallone al centro lunetta tentando solo sporadicamnete la soluzione dalla media o lunga distanza. 
La cronaca della partita ha visto subito la Polisportiva Primavera conquistare un parziale di 8 a 0 nei primi minuti di gioco, tagliando in partenza le gambe a qualsiasi tipo di velleità avversaria e permettendo così agli ospiti di chiudere il primo quarto in vantaggio di +12 con il punteggio di 21 a 9. Vantaggio che è successivamente incrementato, raggiungendo un massimo di più 20 nel terzo quarto (40 a 20), momento in cui la partita si è praticamente chiusa con i ragazzi di Sestu apparsi stanchi, scoraggiati e incapaci, da li alla fine, di riaprire seriamente il punteggio, ben controllati dai bianco verdi (in tenuta blu). 
I tabellini vedono in evidenza, per i cagliaritani, il già citato numero 13 Calvo M. (20 punti); l’11 Marceddu C. (8) e Soro P. (7). Per la squadra di gonnos, da segnalare il sempre ispirato e incontenibile Vaccargiu (27 punti), Piras A. (14) e Aru S. (8).
In conclusione segnaliamo che, su richiesta della squadra di Gonnosfanadiga, prima della partita è stato osservato un minuto di silenzio in ricordo di Luca Loru, il portiere dell’USD Gonnosfanadiga tragicamente scomparso domenica 9 dicembre scorso a causa di un malore avuto durante la fase di riscaldamento della partita che la sua squadra avrebbe dovuto disputare contro il Teulada nel campionato di calcio di seconda categoria. Alla sua famiglia e all’USD Gonnosfanadiga, a nome di tutta la Polisportiva Primavera, vanno le nostre più sentite condoglianze, mentre a lui, sportivo amato da tutti, va il nostro più affettuoso ricordo e la dedica per questa vittoria. Ciao campione!

P.S. Ricordiamo che il prossimo appuntamento per gli amanti del basket locale è previsto per venerdì 21 dicembre nella palestra di viale Kennedy a Gonnosfanadiga, dove la squadra di casa affronterà alle 21.00 la Polisportiva Dilettanti Kalagonis di Maracalagonis.

Commenti