Serata culturale a Gonnosfanadiga

Grande affluenza di pubblico, nei locali della biblioteca comunale, venerdì 30 Novembre, alla presentazione del libro “Capelli neri” di Marisa Fenu. Unica nota stonata, i posti riservati alle autorità locali, che sono rimasti vuoti.Il signor Ruggero Ruggeri, coordinatore dell’evento, ha dato il via alla manifestazione salutando i presenti e passando la parola alla Signora Carmen Salis, giornalista e scrittrice, che ha letto e commentato con l’autrice alcune pagine del libro, mettendo in risalto la figura di Maria, protagonista del racconto...
...Hanno suscitato notevole interesse e coinvolgimento da parte del pubblico alcune descrizioni del libro, dove sono dettagliatamente rievocate usanze e tradizioni del tempo passato come quando le donne, durante il periodo estivo, dovevano risalire il Rio Piras fino a “su corropu de is crabasciusu” con le bagneruole sulla testa, piene di panni da lavare; il sapone fatto in casa e la relativa ricetta, che le nostre nonne arricchivano profumandolo con l’aggiunta di erbe aromatiche. E ancora, i festeggiamenti delle famiglie per alcuni particolari avvenimenti come la gettata dei tetti delle case o le prime gocce d’acqua rinvenute nei pozzi che si scavavano nei cortili. Festeggiamenti che finivano sempre con una ricca spaghettata.
Per rendere potabile l’acqua dei pozzi, i nostri nonni usavano un metodo assai curioso: l’immissione di alcune anguille vive e l’aggiunta di sale nei pozzi.
Particolarmente toccante per il pubblico è stata la lettura della pagina, dove l’autrice ha descritto la tragedia del bombardamento che colpì duramente il paese di Gonnosfanadiga il 17 febbraio del 1943.
La serata è terminata con un rinfresco offerto dall’autrice.
Si ringrazia vivamente l’associazione culturale Agorà Sardegna che ha promosso e organizzato la manifestazione. 

Commenti